google6a3fa170c1192d09.html 100cosecosi 100cosecosi: JAN FABRE-LANCIO DEL GATTO 20.0000 M@IL E BOTTE DA ORBI ALL'ARTISTA- VIDEO

sabato 3 novembre 2012

JAN FABRE-LANCIO DEL GATTO 20.0000 M@IL E BOTTE DA ORBI ALL'ARTISTA- VIDEO



Quasi un secolo dalla prima installazione del grande Salvator Dali in cui erano protagonisti assoluti dei gatti !
Sembra che oggi quell'esperienza sia irripetibile,se non ci credete chiedete a Jan Fabre...

Che per inciso nello slancio di un volgare scopiazzamento in nome dell'Arte contemporanea e della sua sottile ironia che nessuno riesce misteriosamente ad afferrare.
Ha messo in serio pericolo la sua vita !
L'installazione di Jan Fabre (video in basso) consistente nel lancio dei gatti gli ha procurato una denuncia per maltrattamento degli animali,20.000 m@il con annesse minacce di morte e minacce varie allor che lo incontrano per strada le gattofile del Belgio,l'artista vanta già all'ativo alcune aggressioni mentre faceva jogging,le gattofile per inciso si passano di mano in mano petizioni con annessa foto dell'artista,insomma è la caccia all'uomo.
Un fascino "invidiabile" vien da dire.
L'artista denuncia di essere stato aggredito e pestato da sette uomini "ho dovuto correre per salvare la mia vita" da allora è stato posto sotto scorta e ha due agenti che lo seguono dappertutto oltre a cambiare spesso domicilio e numeri di telefono (...)
“Mauvais traitement infligés à des animaux dans l’Hôtel de Ville d’Anvers” la pagina facebook ha raccolto in tempi brevissimi 17.000 membri inferociti.
"Riconosco i miei errori" avrebbe dichiarato "nessun gatto è stato ferito,vi porgo le mie più sentite scuse...." ma nonnostante le scuse la situazione resta tesissima.
Curiosamente anche i nazisti le SS utilizavano i gatti vivi strappandogli gli occhi quale virile percorso d'iniziazione al "cinismo" nazista !
Aggiornamento: dal Corrierone....


-----------------------------------------------------------------------

4 commenti:

  1. Quanta gente ridicola che cerca solo un pretesto per sfogare la rabbia e l'odio. Quelli di loro che non sono vegetariani (al minimo, perché per inferocirsi così dovrebbero essere almeno vegan) sono solo dei poveracci ipocriti, che picchiano la gente per due gatti tirati, e poi si fanno la bistecca. Io, da vegetariano, penso che quell'uomo meritava una strigliata a base di ironia, tanto più se ha porto le sue scuse ed effettivamente nessuno s'è ferito

    RispondiElimina
  2. Purtroppo posso condividere solo in parte quello che dici,è mia personale opinione che non si puo insultare offendere impunemente il culto religioso degli altri...Non serve che ti illustri la sacralità del gatto in molti culti religiosi,anche nell'Islam !

    RispondiElimina
  3. Andrea visconti5 novembre 2012 20:13

    Che i gatti non si siano fatti male, lo dice Fabre, e non vedo perché gli si dovrebbe credere a priori. In ogni caso dal video si vede che nn solo vengono lanciati, ma fatti roteare. Qualcuno cade davvero male. Se davvero non si sono fatti niente potevano farsi molto male, comunque. Quindi le scuse sono poca cosa, non le accetterei. Accetterei invece una bella donazione con parecchi zeri a qualche associazione in difesa degli animali, ma a quanto pare l'intelligente Fabre non é arrivato a questa conclusione. Speriamo gli sia passata la voglia di usare animali (non è la prima volta) nelle sue cosiddette performance. E speriamo che la denuncia che si é beccato lo costringa a tirar fuori un po' di soldi a pagamento di tutta la pubblicità che si é fatto (in fondo vale sempre il detto "purché se ne parli", giusto?) speriamo anche che questi pseudo artisti che si credono onnipotenti riflettano su cos'é la libertà e il rispetto.

    RispondiElimina
  4. Dai commenti si possono contare i neuroni che vi sono rimasti.
    Un conto sono gli animali che vengono uccisi e utilizzati come cibo (siamo organismi eterotrofi e siamo costretti a uccidere anche se bisognerebbe limitare il consumo di carne per motivi etici) , un conto è l'umiliazione di animali con questa performance sadica...gli spaccherei volentieri la testa e chi l'ha picchiato ha tutta la mia approvazione.

    RispondiElimina

"Rifiutare di avere opinioni è un modo per non averle. Non è vero?" Luigi Pirandello (1867-1936)