google6a3fa170c1192d09.html 100cosecosi 100cosecosi: RENZO BOSSI IL BUSTO LIGNEO DI PAPA OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO TEMU ARTE IN STRADA

domenica 15 agosto 2010

RENZO BOSSI IL BUSTO LIGNEO DI PAPA OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO TEMU ARTE IN STRADA

Di Anonimo busto di Umberto Bossi Immagine trovata "casualmente" nel web
E’ stata una decisione "vincente" per lo scultore ungherese Carolj Kuruz quella di scegliere Umberto Bossi come soggetto,modello del busto ligneo con cui ha concorso all’ottava edizione di Temù Arte in strada.
La giuria non ha esitato un attimo.
Per i profani un concorso un po pretenzioso che si svolge in un contesto leghista tantè che "l'artista" più bravo a leccare l'ha vinto;un mistero fittissimo circonda l'opera,a supporre che l'immagine sia oggetto di una certa discrezionaltà per non offrire il fianco alla velenosa critica d'arte comunista! 
La controprova è che non esiste sul web nessuna opera o riferimento che lo citi,da qui il sospetto che si tratti di un artigiano o peggio di un opera realizzata col trucco (...)
Successivamente inciampo finalmente in un video,qui sotto dov'è possibile sbirciare l'opera (...)
Peggio l'unico riferimento all'artista è un sito in cui spicca visibile l'avvertimento di Google "abbandonate ogni speranza voi che entrate..." insomma un sito che t'attacca come minimo la Sifilide!
"Ben sedici sono quest'anno gli artisti che parteciperanno al meeting internazionale di scultura lignea: provenienti dall'Italia, dalla Lituania, dall'austria, dalla Turchia, da Israele e dalla Palestina: un'occasione non solo per conoscersi, scambiarsi opinioni e stringere legami, ma anche per testimoniare ancora la forza dell'arte e del suo linguaggio universale."
Capito?  
L'Ecumenismo internazionalista leghista muove sempre al sorriso...
Mi sà che l'organizzazione ha rimborsato il biglietto dell'autobus a qualche artista extracomunitario dei borghi vicini " venite,c'è la salamella,la polenta e le salcicce che cosi ci date un tocco internazionale! "
Sembra he Vittorio Sgarbi abbia snobbato l'invito "...se piove non vengo e se non piove urgenti impegni mi richiedono! "
Carolj Kuruz ha infatti vinto uno dei premi al meeting " internazionale " "Schegge di legno per vivere la pace" già il titolo paradossale della manifestazione vi dice qualcosa... sull'organizzazione,nessuna informazione sui premi,il secondo a chi? E il terzo premio...? (sperabile che non sia la coppa simil oro ricliclata,avanzata dal del concorso bocciofila padana 2009...)
Ne sulla giuria,ne sulla madrina,nè sul regolamento o eventuali sponsor e patrocinii...insomma sospetto una schifezza di dimensioni colossali spacciata,contrabandata per evento per dare lustro al boss la cui visita è stata ampiamente auspicata,piccola consolazione c'ha mandato il figlio la "trota" Renzo Bossi !
Quando la colletta è magra...invece a Ferrara hanno raccolto per il presente ben oltre 25.000 euro per regalare a Umberto Bossi un "giuramento di Pontida" dell'800 naturalmente...falso! (Una sola dicono a Roma!)
Mica per niente il concorso si svolge nel bresciano.
Fonte:"Alla premiazione, che si è svolta oggi pomeriggio, a causa del maltempo non era presente Umberto Bossi, in vacanza nella vicina Ponte di Legno. C’era però il figlio Renzo."
Venendo alle cose serie:siamo al cospetto dei primi vagiti del Realismo Padano,tanto per rievocare il Realismo Socialista di marca staliniana?
Serve rammentare ch siamo in Italia,un paese che detiene il 75% del patrimonio aristico mondiale?
Insomma un pizzico di decenza o di pudore non guasterebbe !
"Il giuramento di Pontida" dopo accuate ricerche ecco cosa ho scoperto,se osservate bene l'opera capirete all'istante perchè è un falso smaccato! A fondo pagina allego il dettaglio dell'opera che senza ombra di dubbio ne mina l'autenticità...oppure si tratta di una fortuita coincidenza? 
Fate clic sull'immagine per ingrandirla

http://1.bp.blogspot.com/_nJxiG1cbAW4/TFmAPpycFfI/AAAAAAAAKZo/TZKSBj_Qzr4/s400/particolare.jpg
Particolare ingrandito





3 commenti:

  1. Prima di raccontare quello che appare in questo scritto, uno dovrebbe quanto meno informarsi bene prima di correre il rischio di raccontare "COSE NON VERE" .
    Al fine di evitare confusioni voglio precisare che la scultura rappresentante il riratto di Bossi, non ha partecipato al concorso ARTE IN STRADA " schegge di legno per vivere la Pace", in quanto realizzata dallo scultore Ungherese per propria iniziativa fuori concorso.
    Al fine di ripristinare la verità nel merito del concorso, riporto di seguito il verbale della Giuria dal quale si evincono i soggetti che hanno avuto riconoscimento con premio o con segnalazione .



    "ARTE IN STRADA 2010
    OTTAVO CONCORSO DI SCULTURA LIGNEA
    “Schegge di legno per vivere la Pace”

    Verbale della Giuria riunitasi a Temù il giorno 14 agosto 2010


    Anche quest'anno tredici scultori si sono incontrati a Temù per approfondire, con il loro linguaggio, il tema della Pace, motivo ispiratore su cui s’è concentrata l’attenzione della Associazione “ el Teler” e della Amministrazione Comunale e che rappresenta, tramite la scultura lignea, l’identità del Paese.

    L'argomento sempre di attualità, chiama gli artisti ad un impegno morale ed estetico per esprimersi con l'autenticità del linguaggio dell'Arte.

    Dai lavori prodotti nell’edizione 2010 emerge il rinnovato impegno degli artisti nella ricerca di valori di contenuto e di risultato scultoreo

    La giuria composta da:

    -Prof. Salvatore Scelba, scultore - Presidente
    -Edoardo Nonelli,
    -Dott. Ottavio Zani,

    ha apprezzato il grande impegno profuso da tutti i partecipanti .

    Dopo aver attentamente esaminato ogni opera ed averne approfondito i contenuti del messaggio, il racconto poetico, la cronaca, la tecnica scultorea utilizzata, la ricerca personale dello scultore nel commento al tema assegnato, ha selezionato una ristretta rosa di candidati.

    Dalla prima selezione, oltre alla assegnazione dei tre premi previsti per l’edizione 2010, vengono segnalate le opere di

    -LIDIA ROSINSKA
    con la scultura “ La Madre Terra – Madre della Pace”
    per il contenuto e la realizzazione poetica dell’opera

    -GIAN PAOLO PASINI
    con la scultura “ Pace, valore interiore da condividere”
    per l’originalità della composizione .


    Si procede quindi alla assegnazione dei tre premi previsti dal bando di concorso.


    “ un corpo in cerca di equilibrio, legato alla base come un solido tronco, raggiunto il proprio baricentro mostra il fiorire di una corona di limoni, simbolo di salvezza”

    Terzo premio del concorso arte in strada 2010 viene assegnato alla scultura
    “L’equilibrista”
    dello scultore ALESSANDRO PAGNONI


    “ Lavorare per costruire la pace riconciliando i nemici.
    E’ una urgenza globale che viene simbolicamente rappresentata nella figura di un saggio e bonario muratore che trasferisce la sua esperienza nella fabbrica della Pace utilizzando come pietra d’angolo anche i mattoni-pietra che i costruttori avevan gettato via”

    Secondo premio del concorso arte in strada 2010 viene assegnato alla scultura
    “Costruttore di Pace”
    dello scultore IVAN MARIOTTI



    “ La mano creatrice di Dio fece crescere dal suolo ogni albero desiderabile alla vista e buono come cibo e anche l’albero della Vita nel mezzo dell’Eden a fianco dell’albero della conoscenza del Bene e del Male.
    Albero della Vita che regge, libero, il volo simbolico di un uccello”

    La giuria, all’unanimità ha ritenuto di assegnare il Primo premio del concorso arte in strada 2010 alla scultura

    “la mano del Creatore”

    dello scultore KESTUTIS KRASAUSKAS
    proveniente dalla Lituania


    Temù, 14 agosto 2010

    LA GIURIA

    Salvatore Scelba
    Edoardo Nonelli
    Ottavio Zani





    NON SEMBRA COMPARIRE NEL VERBALE DI GIURIA LO SCULTORE KURUZ KAROLY

    Renzo Bossi era presente alla premiazione in qualità di rappresentanza della Regione Lombardia.

    CHE SI ABBIA LA DECENZA DI RIPRISTINARE LA VERITA' DEI FATTI

    Edoardo Nonelli

    RispondiElimina
  2. Felice di avere finalmente notizie del "concorso internazionale" incapace di produrre una sola pagina web per un minimo di informazione !
    Poi la notizia del concorso è stata data in poche righe da "Blitz quotidiano" sul web,io l'ho ripresa e rilanciata commentandola.
    Il suo commento resta in questa pagina a integrazione dell'articolo,pubblichero un nuovo articolo più completo quando mi invierete un link alla pagina che trasmette ufficialmente le informazioni sul concorso.
    Ad esempio i premi e le foto delle opere...è il minimo...
    Nel frattempo faccio due ricerche...se non altro perchè quando la "trota" patrocina un concorso bisogna aprire bene le orecchie e rizzare le antenne...

    RispondiElimina
  3. Le notizie sul concorso sono riportate in diversi siti istituzionali e nelle apposite pagine della proloco e comune di Temù.
    Per trovare informazioni è sufficiente cercare con il motore di ricerca " Arte in strada Temù".
    La manifestazione è patrocinata da istituzioni pubbliche.
    Nessun patrocinio politico.
    Il sostegno è offerto dalla disponibilità di tanto lavoro di volontariato ed appassionati dell'arte e della cultura, come capita molto frequentemente in Italia.

    edoardo nonelli

    RispondiElimina

"Rifiutare di avere opinioni è un modo per non averle. Non è vero?" Luigi Pirandello (1867-1936)