google6a3fa170c1192d09.html 100cosecosi 100cosecosi: GIULIA SARTI FOTO PORN E MA@IL IN EMULE CHI LE HA MESSE ?

venerdì 3 maggio 2013

GIULIA SARTI FOTO PORN E MA@IL IN EMULE CHI LE HA MESSE ?


Che coincidenza fortuita,Giuliano Ferrara arrapato con la bava alla bocca reclama a gran voce le famose foto ,lui cosi ben informato (ex agente CIA per sua stessa ammissione...) dice che sono sotto gli occhi di tutte le redazioni .

Giuliano Ferrara:" Vogliamo vedere, vogliamo spiare, vogliamo divertirci. Vogliamo partecipare anche noi alla festa della democrazia guardona. Ma siccome siamo un po' porci e antropologicamente inferiori, e ci vergogniamo di essere arrivati tardi all'orgia del vedere, ci affidiamo prudenti anche noi alla scusa infingarda, come i vecchietti che ai giardini nascondono i giornaletti porno dentro al fascicolo di MicroMega: è la difesa della democrazia che ce lo chiede, bellezza. Li-ber-tà. "

Io dapprima ci ho scherzato sù poi ho dato per cosi dire una occhiata in giro.
E il giorno dopo ecco che le famose foto fanno la loro apparizione insieme alle m@il in Emule il software P2P di condivisione (garantisce sino ad un certo punto l'anonimato).
Le istituzioni si attivino per identificare chi ha immesso le immagini in Emule.

Quale perfida manina ce le avrà messe ?

Dicevo per dire,lo sappiamo tutti a chi appartiene quel ditino...(c'hanno il vizietto per cosi dire).
Quale perfido ditino aprirà un sito alle Bahamas che le renda pubbliche agli occhi del web ?
Purtroppo sono autentiche,vorrei capire pero,non ho visto i Sette nani pomiciare tutti assieme con la Sarti...!
La mia opinione è che queste foto sono un fatto privato,intimo e personale della deputata,a lei và tutta la mia solidarietà e condanno con tutte le mie forze l'uso di questi mezzi per imbarazzare un movimento portato in parlamento democraticamente da milioni di cittadini.
Un movimento che non ha rubato una sola lira !
Non sarà per un paio di chiappe (pardon tette) che i cittadini perderanno la vista e spero anche il comprendonio .

 *Il garante per la protezione dei dati personali aveva dichiarato: "L'intrusione nella corrispondenza privata dei parlamentari del Movimento 5 stelle e la minaccia della pubblicazione del contenuto delle loro email costituiscono fatti gravissimi, suscettibili di essere valutati, oltre che dal punto di vista della violazione di alcune disposizioni del Codice privacy, anche sotto il profilo penale".

"Se fosse successo ad altri esponenti – aggiunge – ci sarebbe stata una mobilitazione diversa. In questo caso le forze politiche, invece, tacciono. Non mi indigno troppo, penso a lavorare’. Bene il Quirinale, anche se la nota ‘è arrivata alle sei e mezza di sabato pomeriggio, mentre la vicenda è di alcuni giorni fa. Per carità, abbiamo avuto tutti da fare. Comunque ben arrivato Presidente, buongiorno"

 

0 commenti:

Posta un commento

"Rifiutare di avere opinioni è un modo per non averle. Non è vero?" Luigi Pirandello (1867-1936)