google6a3fa170c1192d09.html 100cosecosi 100cosecosi: " Il Diario Segreto di Renzo Bossi Junior " BRUCIAMO LE CARTE DI IDENTITA ITALIANE ABBASSO I 150 ANNI DELL'UNITA D'ITALIA (inedito) !

giovedì 17 marzo 2011

" Il Diario Segreto di Renzo Bossi Junior " BRUCIAMO LE CARTE DI IDENTITA ITALIANE ABBASSO I 150 ANNI DELL'UNITA D'ITALIA (inedito) !

 
Caro diario oggi in Consiglio Regionale siamo usciti tutti fuori dall'aula appena hanno iniziato a vibrare le note dell'Inno di Mameli ,l'ennesima provocazione,sfregio alla nostra identità: "alè smammiamo" e via tutti al bar a farci un cappuccino,poco dopo siamo rientrati giusto per essere investiti da ogni genere di contumelie,non è andato giù a molti il nostro modo di sfanculare Goffredo Mameli.
Il fatto è che non ne potevamo più di tutto sto sbandierare il tricolore manco fossimo al palio di Siena !
Una volta di più il Pirellone cazzutissimo e tozzo ha saputo diramare la sua vocazione celodurista in tutta la regione attraverso la nostra azione politica sulla cui incisività non mi pare ci siano dubbi.
Come suol dire Norberto Eco noi " a dosi  omeopatiche stiamo cambiando il paese " ...o qualcosa del genere.
Credo che un certo "Alfredo" (i nomi stranieri tendo a ..padanizarli che senno non me li rammento scusami caro diario) ...abbia stabilito un curioso nesso tra il gratacielo in genere e i simboli fallici " nell'interpretazione dell'astrologia inconscia " (...) in un certo senso il padre della psicanalisi è stato profetico.
Io veramente non me la sentivo di realizare una uscita cosi plateale venendo meno alla nuova immagine incarnata dal partito attraverso il mio sguardo glauco di bravo ragazzo che viene dalla provincia...pero,l'idea di mandare all'aria il tavolo era troppo appetitosa,altro che provocazione come insinuato certi media esteri,io avevo proposto che tutti ci mettessimo in malattia (pagata ovvio;ci mancherebbe altro) oppure chesso avremmo potuto inventare un impegno politico improrogabile tipo una passeggiata il Viale Padova a sfottere qualche Kebab o in ultima analisi come hanno fatto nel Friuli (sono dei geni lo ammetto) deliberare in merito all'unita d'italia il giorno 25 quando le manifestazioni dovrebbero prendere il loro avvio il 17,insomma agire con correttezza formale,i regolamenti e la burocrazia italiana si prestano bene a questi arrangiamenti (...)
Mà cosi,no proprio no,sta iniziativa ci mette tutti addosso,non che la qualcosa lasci il segno,papa dice che noi abbiamo la scorza dura,abbiamo visto ben altre tempeste in un bicchier d'acqua e insomma una bella giornata,siamo riusciti a far incazzare tutti ma proprio tutti !
Io riesco a scorgermi a tratti finalmente: duro,determinato,deciso,cattivo come vorrei essere...carattere insomma e dimmi caro diario se ti sembra poco ?
Ci si è messo persino il papa a menarla con il sentimento  religioso che tiene unito il paese (...) e dire che noi crociati,si crociati della vera fede abbiamo fatto il possibile per lasciarlo fuori...
Internos poi papa me lo ha sussurrato all'orecchio:"stà Unità d'Italia ci costa in termini di percentuale elettorale un bel 3% secco se tutto fila via liscio come l'olio ! Figuratevi se qualcosa và storto e con Silvio perso nel Bunga Bunga fossi in voi non dormirei sonni tranquilli ...Quindi datevi da fare..."
Il fatto è che sarebbe ora che anche noi si avesse una leggenda un mito da opporre a Mameli;mi andrebbe bene qualunque nome pure quello di Orietta Berti,possibile che il genio padano non sappia produrre un artista degno di nota?
Vero che noi siamo gente semplice sempre "a lavura" e che ha poco tempo da perdere in fronzoli,tuttalpiù un bel cipresso nel giardino con l'erbetta rasata e i sette nani qui e là (...)
Una realtà disarmante a cui dovro rimediare attraverso la mia politica,solo...sapessi da dove cominciare...la mamma mi dice che i lombardi hanno poca voglia di studiare e lei che calca le cattedre da oltre trentanni lo sà bene...per questo gli facciamo avere fior di finanziamenti per l'istruzione (...)
All'ultimo Festival di Sanremo (La Russa voleva organizzare una trasferta in Afganistan !) mi sono intrattenuto non poco dietro le quinte con gli artisti nella vana speranza di individuarne uno suscettibile di fare al caso mio...niente da fare,l'unico disponibile infingardo ci ha voltato le spalle per non farsi fottere dal televoto...che, lo sai caro diario che sono i terroni a votare di più;gli stessi morti di fame che ci fottono regolarmente le vincite alle lotterie ?
A noi sti bastardi lasciano solo il televoto al GF...
Poi gli occhi della Belen mi hanno distratto e cosi...una bella ragazza... fino a quando lo zio Borghezio mi ha rammentato che è argentina,al che ho ribattuto " e con cio? " E Lui:"...era cittadino argentino anche Giuseppe Garibaldi !...poi la febbre il contagio ha germinato un certo Che Guevara,ti dice qualcosa... "
Lo confesso lo zio è un po paranoico,dovessi dargli retta sempre finirei con il diventare un ricchione come...lasciamo perdere che è meglio !
Alcuni amici mi hanno suggerito perchè non cercarlo nella nostra storia il personaggio da opporre a questo insopportabile revival dello spirito risorgimentale impastato di pura eversione,aggiungo io.
"Pensate che questo individuo,parlo del Mameli è fù un garibaldino oltre che un compositore,un esaltato barricadiero,se lo trasponessimo ai nostri giorni sarebbe un brigatista,ecco dico voi accettereste di cantare l'inno nazionale del vostro "paese" se a scriverlo è stato un brigatista? "
Ai bei tempi ci avevamo provato con " va pensiero " di  Rossini quello di "pota qui pota la..." mà un giorno lo zio s'incazzo di brutto "sta lagna parla dei giudei...datevi una regolata,non c'è niente di padano dentro ! "
Ricordo che questa considerazione me la trasmise lo zio Borghezio esaltatissimo davanti alla cartina d'Italia,mi fece vedere l'italia "pre-risorgimentale"  austriaca,si, disse cosi poi passo ad una illustrazione dell'italia della Seconda Guerra Mondiale mostrandomi la Republica di Salo e sin dove giungeva la Linea Gotica la trincea occidentale a strenua difesa dall'invasione barbarica dei "negher" d'oltre oceano...
E infine sovrappose la nostra nuova patria la Padania,la nostra terra promessa,non ci crederai caro diario i confini combacciavano,lo zio constato sul mio viso un immenso stupore e se ne inorgogli,vederlo cosi dopo le vicissitudini della sua ultima sbandata sentimentale un po mi ha commosso.
Questa a dir la verità è un'altra storia,non ho tempo adesso di srotolarla tutta,ci porterebbe lontano dal tema,l'unità d'italia di cui peraltro in cambio delle delibere liberatorie e qualche mancia ho ottenuto per la Lombardia la nostra di festa,quella loro o "patria" ogni 50 anni....!
In sintesi lo zio si prende una paurosa sbandata per Marine Le Pen,ricordo che la chiamava la mia maialina (...) perso nel suo delirio,nella sua passione accecante,stravolto dal desiderio ci racconto del loro primo incontro,delle loro passegiate per i viali di Jamel in Germania,pare che sia un luogo speciale,metafisico;in breve dopo il tour a Lampedusa per porgere il nostro comune sentimento di benvenuto ai "negher" lei rientra in Francia e lo zio cade in depressione,si ficca a letto e dio solo sà cosa ci siamo dovuti inventare per riaverlo tra noi,lui in un certo senso è la nostra falange.
Un po fissato con il Tanko quello dell'assalto al campanile di San Marco te lo ricordi vero (...) bhè vorrebbe che il partito finanzi clandestinamente una trentina di questi affari figli del genio padano. 
Mi pare che avessimo allo scopo chiesto a quel figlio di una cammella di Gheddaffi di impiantare a Tripoli una officina per la loro produzione,poi li avremmo importati come copie fedeli da destinare ai musei della padania e una volta all'anno celebrare l'evento dando l'assalto a qualche altro campanile in mezzo ad una sagra paesana con polenta e salciccia (...) se non chè il beduino (dicono che sia bisessuale e che si fosse innamorato di mammoletta,cio di Bobo ...) rifiuto di elargire il contributo amichevole che gli avevamo sollecitato per chiudere un occhio su certe faccende e sbrigarne altre in una dinamica di cordiale amicizia e scambio tra i popoli purchè...tra noi e loro ci fosse il Mare Mostrum !

Le due cartine sovrapposte svelavano la rappresentazione delle nostre più autentiche radici,una certa severa radicalità germanica direi,nordica (...)  mi tocco come se si fosse trattato di una rivelazione;all'indomani presi a riflettere sempre più ossessivamente sulla questione sino a che una idea mi illumino la mente,qualcosa che mi colmo d'orgoglio,mi sentii,accade di rado lo confesso,fiero di me.
L'idea richiede la collaborazione attiva di molti di noi,si tratta di una manifestazione pubblica in cui realizare una azione,un happening un po come fanno quegli artisti che nessuno capisce,mi sembra che siano inquadrati nell'Arte Contemporanea,certo aiuta e parecchio il fatto che al contrario i nostri capiranno senno è lo stesso,gli altri si arrangino,non stà a noi padani aprire una scuola serale per il recupero dei ripetenti e qui ci godo caro diario visto che nei miei confronti hanno varato un  nuovo neologismo insulso e a dir poco offensivo "tripetente" !
Mà ti rendi conto...
Conscio che c'è una certa competizione all'interno del partito per ricavare spazi di visibilità stavolta credo che l'idea per quanto è possibile la terro per me,osservero su di essa la massima discrezione,non ne parlo neppure alla mamma!
Dicevo come qualcuno ha detto "in ogni minoranza c'è una maggioranza di imbecilli !" e tra noi ce n'è parecchi per cui questa idea la devo gestire al meglio,essa comprende un l'indissociabile aspetto etico e morale che deve animare le nostre scelte politiche,culturali e secessioniste,io non sono un ipocrita che glissa sull'argomento come molti furbastri,sono cosciente del valore che dobbiamo esprimere sul piano della coerenza.
La mia idea è strettamente connessa con le celebrazioni,sarebbe una azione eclatante e di massa,credo che potrebbero bastare qualche centinaio dei nostri da me guidati,si ci tengo a guidarli io,stavolta non voglio farmi rubare la scena,papa dev'essere particolarmente fiero di me,io sono un bravo ragazzo,voglio dire ho il sentimento il senso della famiglia,papa ha la sua bella età e poi non è che stia tanto bene,lo nascondiamo ai media ed allo stesso partito perchè già ai tempi della sua paresi cercarono di fotterlo e quasi di farlo internare come deficiente !
Da allora lui gliel'ha giurata;a tutti dice lui, quando è furioso,specie a Calderoli e a Maroni,per non parlare poi di Tremonti...a quello che ho capito il primo è considerato da papa un po responsabile dell'incidente,insomma come cristo si fà a portare un caso grave,un ictus in un ospedale con un pronto soccorso non più grande del tinello della cucina? !
Insomma scarrozzarono papa in piena notte da un pronto soccorso all'altro e quasi me lo ammazzano !



Decido di non consultarmi con nessuno,semplicemente comincio all'indomani una serie di telefonate di convocazione dei militanti più decisi,la curiosità che manifestano mi obbliga a giustificare la mia discrezione con ragioni di ordine pubblico,insomma la solita storia: i centri sociali e via dicendo,tutta quella gente cosi ben identificata e spazzolata per il verso giusto da De Corato al Comune di Milano.
Dicevo,ah ecco l'organizazione,apro la mia agendina e comincio dal divino Otelma,una carissima persona,è sempre stato gentile con me,dopo i soliti convenevoli gli chiedo in tutta franchezza come si organizza simbolicamente un rito scaramantico,esorcistico,mi raccomando a lui,niente di complicato o di lontanamente napoletano o da mal di testa...Mi spiega un po di cose,ogni tanto mi pone qualche domanda e alla fine un po prima che io abbia capito tutto mi chiede un contributo per "la chiesa della divina luce" mi assicura che gli dei saranno benigni con il mio progetto,gliene ho accennato solo vagamente,conservo sulla cosa una tale discrezione che persino io riesco a fatica a tenere le redini della faccenda in mano,il fatto è che voglio una sorpresa totale per i media presenti,ci sono sempre,qualunque cazzata io dica!
Papa pero me lo dice spesso " vola basso,ti devono capire tutti...anche i vecchietti della Baggina ! "
L'appuntamento sarebbe in piazza Duomo a Milano,ai primi del mese,mi hanno assicurato che verranno in tanti,persino i giovani della " guardia nazionale padana " sono mobilitati,parecchi vengono dalla curva dell'Atalanta,gente tosta,non so se rendo bene l'idea...,Maroni ne sà qualcosa (...) serve un minimo di servizio d'ordine,mi solo caldamente raccomandato affinche venissero tutti con i loro personali documenti,carte di identità,passaporti etc,anche la patente,parecchi erano perplessi perchè non erano mai andati più in là di Chiasso e il passaporto...
Ma venendo da me in tono parentorio la comunicazione tutti rispondevano entusiasti alla chiamata,sempre per telefono interpello qualche colonnello,li lo confesso ho avuto qualche perplessità,dubbi sul progetto,chi è impegnato a presenziare un processo,chi si "s-bunga" il collegio elettorale femminile e chi dilapidava nel sociale relazionale il nostro ideale per tessere trame che di li  a poco si sarebbero trasformate in affari.
In definitiva non riesco ad avere tra i miei nessuno dei pezzi grossi,nemmeno lo zio,accampa varie scuse tutte con al centro la Le Pen,la maialina (...) deve cercare di agganciarla in svizzera al prossimo convegno identitario o a Nizza,mi pare che ci siano le regionali da quelle parti.Rammento una delle sue idee mattacchione,non senza un che di creativo e di geniale,travolto dalla passione vorrebbe dopo essersi sposato la Le Pen (...) fare uno scambio (a lui piace molto la Costa Azzurra) con la Francia intendo,pare che i sondaggi diano favorita la Le Pen alla corsa presidenziale e insomma per farla breve cedere la Sicilia alla Francia in cambio della Corsica e di Nizza ! Mi ci ha tenuto sù una notte con sta storia,adesso che Gheddaffi è nella merda diceva:" se diamo la Sicilia ai francesi ci pensano loro a far muro all'invasione  di marocchini,se ne tornino a casa loro! " e li un po esaltato comincia un'altra storia su una sua parente (che io qualche volta sono propenso  credere si tratti in realtà di sua madre (...) stuprata dalle truppe marocchine al seguito degli alleati nella seconda guerra mondiale,non è una affermazione razzista,è un fatto storico,credo che De Filippo ci abbia fatto su un film con la Magnani ai tempi del Neosocialismo,insomma la Commedia tediosa all'italiana.
Tornando al progetto nei giorni a venire mi procuro un minimo di fondi presso la cassa del partito,cerco con molta onesta di calcolare ogni spesa,calcolo anche il tasso di inflazione anche se in matematica non sono mai stato bravo:il braciere Celtico possibilmente originale,deve fare una bella scena con tutti i fotografi che ci saranno (...) un palco con una adeguata scenografia,allo scopo commissionero tutto ad un architetto .


Alla vigilia del giorno X sono al colmo dell'eccitazione,ho organizzato tutto sin nei minimi dettagli,in Piazza Duomo il primo Maggio saremo in non meno di 200, sprizzo letteralmente scintille,ho predisposto anche tutta una serie di dichiarazioni nel mio blog,con un clic le pubblico,faranno il giro del web,faccio visita a papa e mamma,mi accolgono con l'affetto di sempre,sbircio una delle finestre del salotto per vedere se ci sono i bonsai,la mamma mi sgama immediatamente e alza gli occhi al cielo,me la vedo "che starai combinando ragazzo mio..." sembra voler dire,io annuisco cercando la sua complicità,il gioco di occhiate non dev'essere sfuggito a papa,ci sediamo e racconto di quello che è successo al Consiglio Regionale,qualche retroscena e qualche annedoto,ride di gusto  senza mollarmi con lo sguardo poi d'un tratto :" cosa stai combinando? "ecco ci siamo mi dico,glielo dico o no ? Vorrei per una volta sfidare la sua autorità,mà lui sempre fissandomi mostra di attendere non che dica quello che sto combinando ma che confermi quello che lui sospetta !
Dio Po... che padre che ho !
Ho letto da qualche parte che a grandi padri corrispondono grandi figli,mà certo,senno perchè ci sono le banche del seme ? 
Avessi raccolto caro diario tutti gli spermatozoi usciti dalle mie seghe credo che sarei ricco oggi,oh mi raccomando... non dirlo a nessuno,zitto e mosca...!
Glielo dico,con tantissima circospezione,la prendo alla larga,mi agito,allargo il collo della camicia,stranamente nel momento topico comincio a sudare...e poi fatale arrivo finalmente al punto,al cuore del progetto "...vedi papa ad un certo punto chiamato salgo sul palco,mi avvicino al braciere e sollevo per mostrarla a tutti la mia carta di identità e poi la getto tra le fiamme..."
Vedo papa serio mà rilassato con un sorrisino impercettibile che non so se autentico o frutto delle smorfie a cui lo costringe la paresi..."...nel discorso invito i presenti a fare la stessa cosa in nome del patto che ci lega alla nostra terra promessa la Padania ! Basta con l'Italia non la riconosciamo più..." papa non mi fà finire,alza la mano come a dire stop,lancia una occhiata alla mamma e le sussurra " con te faccio i conti dopo,mi avevano messo in guardia,non sposare una terroncella e questo è il risultato..."  non ho nessuna voglia di intromettermi,saluto con un cenno e faccio per alzarmi mà papa mi anticipa e durissimo:" quale dei due bonsai della mamma ti piace di più ?
Butto li :"il Gincoba" c'aveva le foglie simili all'insalata e allora...e lui senza dire una parola sia alza lo solleva come per offrirlo agli Dei del Po e incomincia a mangiarlo foglia per foglia ramo per ramo,una scena memorabile penosa...ci abbiamo messo tre quarti dora per calmarlo,riprende finalmente fiato e colore,dal verde violaceo passa al roseo,schivo le occhiatacce della mamma,mi aiutava a sorreggerlo,lo adagiamo sul divano  e lui con un filo di voce: " cosi vi trovate tutti in piazza duomo il 1° Maggio vero...? " io annuisco " e lui continua..." la sai la fine che ti fanno fare quelli? " io francamente perplesso non capisco:" quelli chi ? "  Poi d'un tratto mi si schiude la mente...mà papa mi ha anticipato,il suo buonsenso emerge prorompente alla viva luce del salotto buono di casa e gemendo interrogativo " e la cadrega ... ? Un parola famigliare mi fà fischiare le orecchie:"PirlaaaaaAAAAAA.... lo stipendio da consigliere regionale chi te lo dà poi ??? "
E mi arriva veloce come la luce un manrovescio che mi fà girare la testa come le pale di un ventilatore...santo cielo com'è dura la politica quando hai un padre che ti schiude la mente!

4 commenti:

  1. pierpaolobasso17 marzo 2011 18:29

    ...Abba....

    il finale è da urlo.....com'è dura la politica...ecc.ecc.

    attento al borghezio....può chiedere alla sua maialina... le pen..di farti avere un omaggio...

    RispondiElimina
  2. Tu credi che sia uno scherzo invece è vero,si è preso una sbandata epocale,lei lo ha cordialmente ...snobbato !

    RispondiElimina
  3. se permetti caro amico mio avrei qualcosa da obbiettare sulla inesatta attribuzione di paternita ch fai allo zio,e sulle coseguenti affermazione offensive che fai,mi spiego meglio;il buo PORCHEZIO non è figlio si uno stuprocollettivo a opera dei soldati marocchini mica erano scemi questi soldati se tanto figlio assomiglia a tanta madre, questa sarebbe la parte offensiva del tuo racconto,ma il suo concepimento fu opera dello stato maggiore dalla ghestapo,infatti sono evidenti i geni a lui trasmessi se mai l'unico dubbio lecitamente avanzato potrebbe essere la paternita addebitata ai gerarchi delle SS o direttamente ad Adolf,spero caro amico in un tuo ripensamento e alla revisione della sua paternita.bruno 10

    RispondiElimina
  4. Ciao Bruno accolgo e ci rifletto su promesso,intanto "Porchezio" mi sembra una bella trovata senza offesa per i porci che trovo simpaticissimi e grandi amici dei filosofi.

    RispondiElimina

"Rifiutare di avere opinioni è un modo per non averle. Non è vero?" Luigi Pirandello (1867-1936)